martedì 2 agosto 2016

Messaggio di Medjugorje del 2 agosto 2016 dato a Mirjana

- 0 commenti
Cari figli.
Sono venuta a voi, tra di voi, affinche' mi date le vostre preoccupazioni, perche' io le possa portare a mio Figlio e intercedere presso di lui per il vostro bene. Io so che ogni uno di voi ha le sue preoccupazioni, le sue prove, percio' vi invito eternamente, venite alla mensa di mio Figlio.
Lui per voi spezza il pane, vi dona se stesso, vi da la speranza.



Da voi chiede piu' fede, piu' speranza e serenita'.

Chiede la vostra lotta interiore contro l'egoismo, il giudizio e le debolezze umane.
Percio', io come madre dico PREGATE. Perche' la preghiera vi da la forza per la lotta interiore. Mio figlio, da piccolo, spesso mi diceva, che in molti mi ameranno e chiameranno madre.
Io, qui in mezzo a voi, sento l'amore. Grazie!
Per questo amore, prego mio Figlio, che nessuno di voi, Figli miei, torni a casa cosi come e venuto, perche' portiate piu' speranza, misericordia e l'amore, per essere l'apostoli dell' amore.
Che con la propria vita testimonieranno che il Padre Celeste e la fonte di vita e non della morte.
Cari figli, nuovamente, maternamente vi prego, pregate per i prescelti di mio Figlio, per le loro mani benedite, per i vostri pastori.
Che possano predicare mio Figlio con sempre piu amore e cosi, convertire!
Vi ringrazio.




[Continua a leggere...]

giovedì 2 giugno 2016

Messaggio di Medjugorje del 2 giugno 2016 dato a Mirjana

- 0 commenti

"Cari figli come madre della Chiesa e come vostra madre sorrido per il modo con cui venite a me e vi radunate a me, per come mi cercate. Le mie venute in mezzo a voi sono il segno di quanto il cielo vi ama. Dio vi mostra la via per le vita eterna e la salvezza.
Cari figli, voi che cercate di avere il cuore puro con Gesù in esso siete nella retta via. Voi che cercate mio figlio cercate la retta via. Lui ha lasciato molti segni del Suo amore. Ha lasciato la speranza; è facile trovarlo se siete pronti al sacrificio e alla penitenza. Se avete la pazienza, la misericordia e l'amore per il vostro prossimo. Molti dei miei figli non vedono e non sentono, perché non lo desiderano.
Le mie parole e le mie opere non le accettano, ma Mio Figlio, attraverso di me, invita tutti. Il Suo Spirito illumina tutti i figli nella luce del Padre Celeste, nella comunione del cielo e della terra,
nel reciproco amore, perchè l'amore richiama l'amore e permette che le opere siano più importanti delle parole.
Per ciò Apostoli miei pregare per la vostra Chiesa, amatela e fate opere d'amore. Per quanto sia stata tradita e ferita essa è qui, perché proviene dal Padre Celeste. Pregate per i vostri pastori per poter vedere in essi l'amore e la grandezza di Mio Figlio.
Vi ringrazio."



[Continua a leggere...]

lunedì 2 maggio 2016

Messaggio di Medjugorje del 2 maggio 2016 dato a Mirjana

- 0 commenti

Figli miei, il mio cuore materno desidera la vostra sincera conversione e forte fede per poter trasmettere l’amore e la pace a tutti coloro che vi circondano. Però figli miei non dimenticate: ognuno di voi è un mondo unico davanti al Padre Celeste perciò permettete che l’opera dello Spirito Santo agisca su di voi. Siate miei figli puri spiritualmente. Nella spiritualità è la bellezza: tutto ciò

che è spirituale è vivo e così bello. Non dimenticate che nell’Eucarestia, che è il cuore della fede, mio Figlio è sempre con voi, viene a voi e spezza il pane con voi perché, figli miei, è morto per voi, è risuscitato e viene nuovamente. Queste mie parole voi le conoscete perché sono la verità e la verità non cambia, solo che molti miei figli l’hanno dimenticata. Figli miei, le mie parole non sono né vecchie né nuove, sono eterne. Perciò vi invito, miei figli, a guardare bene i segni del tempo, a raccogliere le croci spezzate e ad essere apostoli dell’annunciazione. Vi ringrazio.
La Madonna ha benedetto tutti i presenti e tutti gli oggetti portati.




[Continua a leggere...]

lunedì 25 aprile 2016

Messaggio del 25 Aprile 2016 dato a Marija

- 0 commenti
"Cari figli! Il Mio Cuore Immacolato sanguina guardandovi nel peccato e nelle abitudini peccaminose. Vi invito: ritornate a Dio ed alla preghiera affinché siate felici sulla terra. Dio vi invita tramite me perché i vostri cuori siano speranza e gioia per tutti coloro che sono lontani. Il mio invito sia per voi balsamo per l’anima e il cuore perché glorifichiate Dio Creatore che vi


ama e vi invita all’ eternità. Figlioli, la vita è breve, approfittate di questo tempo per fare il bene. Grazie per aver risposto alla mia chiamata. "




[Continua a leggere...]

giovedì 14 aprile 2016

Corona delle 63 Giaculatorie alla Vergine Santa

- 0 commenti
Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

- O Dio, vieni a salvarmi.
- Signore, vieni presto in mio aiuto.

- Gloria al Padre...

1° MISTERO o INTENZIONE: In onore del privilegio della tua Immacolata Concezione.

- 10 volte la giaculatoria: " O Maria concepita senza peccato, prega per noi che ricorriamo a Te ".

- Gloria al Padre...


2° MISTERO o INTENZIONE: In onore del privilegio della tua Divina Maternità.

- 10 volte la giaculatoria: " O Maria concepita senza peccato, prega per noi che ricorriamo a Te ".

- Gloria al Padre...

3° MISTERO o INTENZIONE: In onore del privilegio della tua Perpetua Verginità.

- 10 volte la giaculatoria: " O Maria concepita senza peccato, prega per noi che ricorriamo a Te ".

- Gloria al Padre...

4° MISTERO o INTENZIONE: In onore del privilegio della tua Corporea Assunzione.

- 10 volte la giaculatoria: " O Maria concepita senza peccato, prega per noi che ricorriamo a Te ".

- Gloria al Padre...

5° MISTERO o INTENZIONE: In onore del privilegio della tua Universale Mediazione.

- 10 volte la giaculatoria: " O Maria concepita senza peccato, prega per noi che ricorriamo a Te ".

- Gloria al Padre...

6° MISTERO o INTENZIONE: In onore del privilegio della tua Universale Regalità.

- 10 volte la giaculatoria: " O Maria concepita senza peccato, prega per noi che ricorriamo a Te ".

- Gloria al Padre...

Si conclude con:

Ricordati, piissima Vergine Madre, che non si è mai inteso al mondo che qualcuno abbia fatto ricorso a Te per implorare il tuo aiuto e sia stato abbandonato. Anch'io, animato da tale fiducia a Te ricorro, Vergine Madre purissima, e vengo a mettermi davanti a Te, peccatore avvilito ed affranto. Tu che sei la Madre del Verbo, non respingere la mia povera voce, ma ascoltala benevola ed esaudiscimi.

- 3 volte: " O Maria concepita senza peccato, prega per noi che ricorriamo a Te ".




[Continua a leggere...]

lunedì 11 aprile 2016

Preghiera a Santa Gemma Galgani per ottenere grazie (11 aprile festa di S.Gemma Galgani )

- 0 commenti

Preghiera di abbandono, composta da S. Gemma

Caro mio Dio,io mi abbandono interamente nelle vostre SS. Mani,acciocché Voi facciate di me e delle cose mie quello che più e meglio Vi aggrada.
In questo dolce abbandono io mi riposo sul Vostro Cuore Divino


come la tenera bambina si riposa sul seno della mamma sua.
Voi pensate a tutto ed io penserò solo ad amarvi e a compiere la Vostra SS. Volontà.

Composta da S. Gemma per ottenere grazie
Eccomi ai vostri santissimi piedi, caro Gesù,per manifestarvi ogni momento la mia gratitudine per tanti e continui favori che mi avete fatto e che ancora volete farmi.
Quante volte vi ho invocato, o Gesù,mi avete fatta sempre contenta:
ho ricorso spesso a voi e m'avete sempre consolata.
Come esprimermi con voi, caro Gesù?
Vi ringrazio. Ma un'altra grazia voglio,o mio Dio, se a voi piace........
(esporre la grazia che si desidera).
Se voi non foste onnipotente,non vi farei questa domanda.
O Gesù, abbiate pietà di me!
Sia fatto in tutto il vostro santissimo volere.

Pater, Ave e Gloria.

A S. Gemma per la conversione dei peccatori . O Santa Gemma,ricordati che in vita protestasti tante volte di volere salvi tutti i peccatori,e per questo ti offristi vittima al Signore,soffrendo per essi, con Gesù e Maria,i dolori della Passione,e versasti lacrime di sangue nel sentirLo offeso con la diabolica bestemmia.
Ora che in cielo godi di favori tanto più grandi,perora, te ne preghiamo,la causa di tutti i poveri peccatori,che privi della divina grazia,vivono lontani da Dio,affinché per te convertiti,amino e servano fedelmente il Signore in questa vita e passino un giorno a lodarLo e benedirLo eternamente in cielo.
Amen.

Preghiera a S. Gemma, composta dalla SdD Gemma Eufemia Giannini, amica e confidente della Santa

O Gemma santa,eccomi vicino a te, aiutami a pregare... Tu sai di che cosa ho bisogno per me e per le persone a me care.
Guarda alle mie urgenti necessità:
ai miei bisogni spirituali e materiali.
Pensaci tu!Confido in te, e tutto affido alle tue amorevoli cure.
Presenta a Gesù quel tenero e costante amore con cui l'amasti quaggiù fino al sacrificio della Croce,fino a consumarti, innocente vittima,in olocausto per la conversione dei peccatori e Gesù non potrà negarti niente.
La mistica sete di condurre anime a Dio non si è spenta nel tuo cuore,e dal cielo tu continui la tua missione.
Ebbene, santa Gemma,tu che hai sofferto nelle tue membra tutti i dolori della Passione di Gesù,impetrami la grazia di meditare e di vivere la sua Passione e i dolori di Maria Santissima.
Impetrami pure che possa camminare per la via dell'umiltà, della semplicità,dell'amore, del sacrificio,adempiendo sempre e in tutto la volontà di Dio in questa terra,e possa vivere unita a Lui insieme alla Vergine Santa e con te per tutta l'eternità nel cielo.
Amen.



[Continua a leggere...]

venerdì 8 aprile 2016

Triduo a Santa Gemma Galgani (dal 8 aprile al 10)

- 0 commenti
Si comunica giorno 8 aprile o in qualsiasi urgente necessità.

O gloriosa Santa Gemma, specchio tersissimo di virtù che nei brevi giorni della tua vita terrena, quale vergine prudente, disprezzando le caducità della terra, ti sei consacrata unicamente agli interessi del Cielo, i soli che valgano a renderci davvero felici,


quanto dobbiamo confonderci dinanzi a te! Attratti dalle lusinghe e dalle bugiarde promesse di questo mondo fallace, abbiamo troppe volte di-menticato i beni del Cielo e ci siamo perduti in quelli della terra collocando in essi le nostre speranze e la nostra felicità.

O Santa Gemma, ottieni che un raggio di quella luce divina che tanto ti ha inondato l' anima scenda su di noi che purtroppo ci troviamo nelle tenebre e da quel trono di gloria hanno sublimato le tue eroiche virtù, volgi su di noi i tuo sguardo e non sdegnare la nostra umile preghiera. Il mondo ci aggira di continuo con le sue astuzie e il demonio e i nemici della nostra anima cercano di farci dimenticare il vero scopo. della vita ed immergerci sempre più nelle vanità della terra.

O Santa Gemma, ardentissima amante di Gesù Crocifìsso svegliaci dal nostro torpore e fa' che possiamo comprendere il proposito che fin dai primi anni ti sei proposta quale program ma della tua vita: "Tutta di Gesù solo", per staccarti piena mente dalle cose terrene. Fa' che d' ora innanzi ci impegniamo anche noi per realizzare nella nostra condotta questo stesso programma di perfezione e di santità.

O Santa Gemma, ardentissima amante di Gesù Crocifìsso svegliaci dal nostro torpore e fa' che possiamo comprendere il proposito che fin dai primi anni ti sei proposta quale program ma della tua vita: "Tutta di Gesù solo", per staccarti piena mente dalle cose terrene. Fa' che d' ora innanzi ci impegniamo anche noi per realizzare nella nostra condotta questo stesso programma di perfezione e di santità.

- Pater, Ave, Gloria

2° GIORNO

O gloriosa Santa Gemma che sei stata così devota del Redentore Crocifisso e che con tanto ardore hai amato lo Sposo divino delle anime nostre, tu che potevi ripetere con l' Apostolo in tutta verità: «Non sono più io che vivo, ma Cristo vive in me» (Gal 2,20) e hai alimentato quest' amore per Gesù ogni giorno di più nel tuo cuore con la contemplazione della sua Passione e con la partecipazione ai suoi dolori, fa' che pure noi ardiamo dello stesso incendio di santa carità.

O Santa Gemma, quanto siamo diversi da te!

Perché le anime nostre rimangono tanto fredde, mentre la tua si accendeva di viva fiamma di santo amore al ricordo della dolorosissima Passione del Redentore divino e della sua Crocifissione? Scuoti, o Santa Gemma, questi nostri cuori cosi miserabili che, insensibili al pensiero delle sofferenze di Cristo, rinnovano spesso con il peccato la sua dolorosissima Passione; fa' che d' ora in poi la Passione di Gesù e i dolori della Mamma Celeste s' imprimano davvero nelle anime nostre per rimanervi profondamente scolpiti, come sigillo indelebile d' amore.

- Pater, Ave, Gloria

3° GIORNO

O gloriosa Santa Gemma che sei stata tanto presa dagli interessi della divina gloria e che hai desiderato unicamente che lo Sposo divino della tua anima fosse da tutti conosciuto e da tutti amato, non dimenticare la tua missione ora che sei in Cielo presso il trono del tuo Gesù. Il peccato continua purtroppo a regnare nel mondo e ogni giorno provoca nuove vittime.

Tu che nel tuo silenzioso e benefico apostolato hai strappato innumerevoli anime all' inferno con le tue preghiere, lacrime e sacrifici, vieni in soccorso a tanti infelici che perdono la loro vita nel peccato. Anche oggi l' amore di Gesù non è compreso e gli uomini, lungi dal ricambiare le sue tenerezze, rispondono invece con ingratitudini e peccati. Continua a zelare onore del tuo Gesù e a questi infelici ottieni il pentimento e il perdono. E a noi pure ottieni il più vivo dolore per le colpe che abbiamo commesso e il proposito di non commetterne più.

- Poter, Ave, Gloria




[Continua a leggere...]

sabato 2 aprile 2016

Riflessioni sui Messaggi ricevuti da Suor Josefa Menendez

- 0 commenti
Suor Josefa Menendez, umile suora coadiutrice delle Religiose del Sacro Cuore, morì il 29 dicembre 1923 all'età di 33 anni. I primi 15 anni dopo la morte sono trascorsi nel silenzio, ma i favori ottenuti per sua intercessione, appena fu reso noto il reale valore del "Messaggio" da lei ricevuto, hanno determinato l'Autorità


Dalle parole di Gesù:

"Chiedo alle anime tre cose:

RIPARAZIONE - AMORE - CONFIDENZA

Vengo a riposarmi in te, anima cara...Sono tanto poco amato dagli uomini...! Cerco sempre amore, e non trovo che ingratitudine!...Sono così poche le anime che mi amano veramente!...
Io da te desidero che tu sia disposta a consolare il mio Cuore, quando te lo chiederò; perchè il conforto che mi dà un'anima fedele compensa l'amarezza che mi cagionano tante anime fredde e indifferenti...".
(Suor Josefa Menendez, religiosa della Società del Sacro Cuore di Gesù, "Invito all'Amore").

"Quanta malizia! Come si perdono le anime!...
L'ostinazione di un'anima colpevole, ferisce profondamente il mio Cuore, ma la tenerezza di un'anima fedele non solo ne rimargina le piaghe, ma arresta la giustizia del Padre mio!
Quando ti mando dei dolori non credere ch'io ti ami meno...
Ho bisogno di medicine per curare le piaghe del mondo.
Io m'incarico di riparare per te; tu ripara per le anime.
Oggi mi consolerai: entra molto addentro nel mio Amore.
Presentati al Padre mio con tutti i meriti del tuo Sposo. Chiedegli perdono per tante anime ingrate. Digli che sei disposta, nella tua piccolezza, a riparare le offese che riceve. Digli che sei una vittima molto misera, ma che ti presenti coperta del Sangue del mio Cuore.
Così passerai il giorno, implorando perdono e riparando".


[Continua a leggere...]

Messaggio di Medjugorje del 2 Aprile 2016 dato a Mirjana

- 0 commenti
"Cari figli, non abbiate cuori duri, chiusi e pieni di paura. Permettete al mio cuore materno di illuminarli e di colmarli di amore e di speranza,
affinchè io, come madre, alleggerisca i vostri dolori perchè io li conosco, io li ho sperimentati.
Il dolore innalza, è la preghiera più grande.
Mio Figlio in modo particolare ama coloro che soffrono.
Ha mandato me per alleggerire i vostri dolori e per portarvi la speranza.


Abbiate fiducia in Lui. So che vi è difficile, perchè intorno a voi vedete solo buio, sempre più buio.
Figli miei bisogna sconfiggerlo con la preghiera e con l’amore. Coloro che amano e pregano non hanno paura, hanno la speranza e l’amore misericordioso, vedono la luce, vedono mio Figlio.
Come miei apostoli vi invito a provare ad essere esempio di amore misericordioso e della speranza.
Pregate sempre, nuovamente, per avere sempre più amore, perchè l’amore misericordioso porta la luce che sconfigge ogni buio, ogni tenebra, porta mio Figlio.
Non abbiate paura, non siete soli, io sono con voi.
Vi prego di pregare per i vostri pastori affinchè in ogni momento abbiano amore, affinchè con l’amore facciano le opere per mio Figlio, per mezzo di Lui e in ricordo di Lui. Vi ringrazio.”




[Continua a leggere...]

mercoledì 23 marzo 2016

Sette Suppliche Di San Giuseppe

- 0 commenti

I. Amabilissimo San Giuseppe, per l'onore che ti concesse l'Eterno Padre innalzandoti a fare le sue veci sulla terra accan­to al suo Santissimo Figlio Gesù, divenendo suo Padre putati­vo, ottieni da Dio la grazia che ti domando. Gloria al Padre. San Giuseppe, Padre putativo di Gesù, prega per me.
Il. Amabilissimo San Giuseppe, per l'amore che ti portò Gesù riconoscendoti quale tenero padre ed obbedendoti quale rispettoso Figlio, implorami da Dio la grazia che ti domando. Gloria al Padre. San Giuseppe, Padre putativo di Gesù, prega per me.
III. Purissimo San Giuseppe, per la grazia specialissima che ricevesti dallo Spirito Santo


quando ti diede in sposa la stessa sua Sposa, Madre nostra carissima, ottienimi da Dio la grazia tanto desiderata. Gloria al Padre. San Giuseppe, Padre putativo di Gesù, prega per me.
IV. Tenerissimo San Giuseppe, per l'amore purissimo con cui amasti Gesù come tuo Figlio e Dio, e Maria come tua diletta sposa, prega l’altissimo Iddio che mi conceda la grazia per cui ti supplico. Gloria al Padre. San Giuseppe, Padre Putativo di Gesù, prega per me.
V. Dolcissimo San Giuseppe, per la grande gioia che prova­va il tuo cuore nel conversare con Gesù e Maria e nel donare loro i tuoi servizi, implora per me al misericordiosissimo Iddio la grazia che tanto desidero. Gloria al Padre. San Giuseppe, Padre putativo di Gesù, prega per me.
VI. Fortunatissimo San Giuseppe, per la bella sorte che avesti di morire tra le braccia di Gesù e di Maria, e di essere confortato nella tua agonia dalla loro presenza, ottienimi da Dio, per la potente tua intercessione, la grazia di cui ho tanto bisogno. Gloria al Padre. San Giuseppe, Padre putativo di Gesù, prega per me.
VII. Gloriosissimo San Giuseppe, per la riverenza che ha per te tutta la Corte celeste come Padre Putativo di Gesù e Sposo di Maria, esaudisci le mie suppliche che con viva fede ti presento, ottenendomi la grazia che tanto desidero. Gloria al Padre. Prega per noi, o beato Giuseppe. Perché siamo fatti degni delle promesse di Cristo.





[Continua a leggere...]

venerdì 18 marzo 2016

Messaggio di Medjugorje dato a Mirjana il 2 Marzo 2016

- 0 commenti
"Cari figli, con cuore materno e pieno d’amore verso ognuno di voi, desidero impegnarvi in un abbandono completo a Dio Padre. Io desidero che voi impariate, guardandovi e ascoltandovi dentro, come seguire la volontà di Dio. Desidero che voi impariate come avere fiducia nella sua grazia e nel suo amore, come anche io avevo sempre fiducia completa in Dio. Per questo, cari figli, purificate i vostri cuori, liberatevi da tutto quello che è terreno e permettete di essere pieni di quello che è da Dio. Permettete che tutto quello che viene da Dio possa, con la preghiera e con il sacrificio, formare la vostra vita, così che nei vostri cuori possa essere il Regno di Dio; così potete iniziare a vivere cominciando da Dio Padre. Provate a camminare sempre con mio Figlio. E per tutto questo, cari figli, dovete essere puri nello spirito, pieni di amore e di misericordia. Dovete avere cuori puri e semplici e dovete essere sempre disposti a servire. Cari figli, ascoltatemi, io dico tutto questo per la vostra salvezza. Vi ringrazio."



[Continua a leggere...]

giovedì 10 marzo 2016

Novena a San Giuseppe (dal 10 al 18 Marzo )

- 0 commenti

Nel nome dei Padre e dei Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

Sequenza alla Spirito Santo e Credo.

1. O S. Giuseppe, mio protettore ed avvocato, a te ricorro, affinché m'implori la grazia, per la quale mi vedi gemere e supplicare davanti a te. E' vero che i presenti dispiaceri e le amarezze che sono forse il giusto castigo dei miei peccati. Riconoscendomi colpevole, dovrò per questo perdere la speranza di essere aiutato dal Signore? "Ah! No!" - mi


risponde la tua grande devota Santa Teresa – "No certo, o poveri peccatori. Rivolgetevi in qualunque bisogno, per grave che sia, alla efficace intercessione dei Patriarca S. Giuseppe; andate con vera fede da Lui e resterete certamente esauditi nelle vostre domande". Con tanta fiducia, mi presento, quindi, davanti a Te e imploro misericordia e pietà. Deh!, per quanto puoi, o San Giuseppe prestami soccorso nelle mie tribolazioni. Supplisci alla mia mancanza e, potente come sei, fa che, ottenuta per la tua pia intercessione la grazia che imploro, possa ritornare al tuo altare per renderti l'omaggio della mia riconoscenza.

Padre Nostro – Ave Maria – Gloria.

2. Non dimenticare, o misericordioso S. Giuseppe, che nessuna persona al mondo, per grande peccatrice che, fosse, è ricorsa a te, rimanendo delusa nella fede e nella speranza in te riposte. Quante grazie e favori hai ottenuto agli afflitti! Ammalati, oppressi, calunniati, traditi, abbandonati, ricorrendo alla tua protezione sono stati esauditi. Deh! non permettere, o gran Santo che io abbia ad essere il solo, fra tanti, a rimanere privo dei tuo conforto. Mostrati buono e generoso anche verso di me, ed io, ringraziandoti, esalterò in te la bontà e la misericordia dei Signore.

Padre Nostro – Ave Maria – Gloria.

3. O eccelso Capo della Sacra Famiglia, io ti venero profondamente e di cuore t'invoco. Agli afflitti, che ti hanno pregato prima di me, hai concesso conforto e pace, grazie e favori. Degnati quindi di consolare anche l'animo mio addolorato, che non trova riposo in mezzo alle ingiustizie da cui è oppresso. Tu, o sapientissimo Santo, vedi in Dio tutti i miei bisogni prima ancora che io te li esponga con la mia preghiera. Tu dunque sai benissimo quanto mi è necessaria la grazia che ti domando. Nessun cuore umano mi può consolare; da te spero d'essere confortato, date, o glorioso Santo. Se mi concedi la grazia che con tanta insistenza io domando, prometto di diffondere la devozione verso di te, di aiutare e sostenere le opere che, nel tuo Nome, sorgono a sollievo di tanti infelici e dei poveri morenti. O. S. Giuseppe, consolatore degli afflitti, abbi pietà dei mio dolore!

Padre Nostro – Ave Maria – Gloria. -

Litanie a San Giuseppe


Signore pietà
Cristo pietà
Signore pietà
Cristo ascoltaci
Cristo esaudiscici

Padre celeste, Dio
Abbi pietà di noi
Figlio Redentore del mondo, Dio
Abbi pietà di noi
Spirito Santo , Dio
Abbi pietà di noi
Santa Trinità, un solo Dio
Abbi pietà di noi

Santa Maria, Prega per noi.
San Giuseppe, Prega per noi.
Inclita Prole di Davide, Prega per noi.
Luce dei Patriarchi, Prega per noi.
Sposo della Madre di Dio, Prega per noi.
Custode purissimo della Vergine, Prega per noi.
Tu che nutristi il Figlio di Dio, Prega per noi.
Solerte difensore di Cristo, Prega per noi.
Capo dell’Alma Famiglia, Prega per noi.
O San Giuseppe giustissimo, Prega per noi.
O San Giuseppe castissimo, Prega per noi.
O San Giuseppe prudentissimo, Prega per noi.
O San Giuseppe obbedientissimo, Prega per noi.
O San Giuseppe fedelissimo, Prega per noi.
Specchio di pazienza, Prega per noi.
Amante della povertà, Prega per noi.
Esempio agli operai, Prega per noi.
Decoro della vita domestica, Prega per noi.
Custode dei vergini, Prega per noi.
Sostegno delle famiglie, Prega per noi.
Conforto dei sofferenti, Prega per noi.
Speranza degli infermi, Prega per noi.
Patrono dei moribondi, Prega per noi.
Terrore dei demoni, Prega per noi.
Protettore della Santa Chiesa, Prega per noi.

Agnello di Dio che togli i peccati del mondo
Perdonaci, o Signore.
Agnello di Dio che togli i peccati del mondo
Esaudiscisi, o Signore.
Agnello di Dio che togli i peccati del mondo
Abbi pietà di noi.

Eterno Divin Padre, per l’amore che portasti a San Giuseppe, eletto fra tutti a rappresentarti in terra, abbi pietà di me.
Pater, Ave, Gloria

Eterno Divin Figlio, per l’amore che portasti a San Giuseppe, tuo fedelissimo custode in terra, abbi pietà di me.
Pater, Ave, Gloria

Eterno Divino Spirito, per l’amore che portasti a San Giuseppe, il quale con tanta sollecitudine custodì Maria SS.ma tua diletta Sposa, abbi pietà di me.
Pater, Ave, Gloria

O Eccelso Sposo di Maria e Padre putativo di Gesù, per il tesoro della tua perfettissima obbedienza a Dio
Abbi pietà di noi

Per la tua vita piena di meriti Esaudiscimi
Per il tuo potentissimo Nome Aiutami
Per il tuo clementissmo cuore Usami bontà
Per le tue sante lacrime Abbi pietà delle mie lacrime
Per i tuoi grandi dolori Abbi pietà della mia sofferenza
Per le tue gioie Consola il mio cuore

O San Giuseppe Ascoltami
O San Giuseppe Esaudiscimi
O San Giuseppe Abbi pietà di me
Da ogni male dell’anima e del corpo Liberami
Da ogni pericolo e disgrazia Salvami

Soccorrimi con la tua santa protezione e, nella tua misericordia e potenza ottienimi dal Signore quello che mi è necessario e particolarmente la grazia di cui ho bisogno.

Pater, Ave, Gloria

San Giuseppe ci ottenga le benedizioni divine,ci segua con il suo sguardo,ci conceda di imitarlo,ci guidi con Maria ad incontrare Gesù Amen


[Continua a leggere...]

martedì 8 marzo 2016

I sette Dolori e Gioie di San Giuseppe

- 0 commenti

La grande promessa :

Fra Giovanni da Fano (1469-1539) descrisse un’apparizione di San Giuseppe a due giovani frati, dalla quale nacque nella Chiesa la devozione dei “Sette dolori e gioie di San Giuseppe”, indulgenziata da grandi Pontefici quali Pio VII, Gregorio XVI e Pio IX.

Ecco quanto egli riferì: “Mi narrò un frate minore dell’Osservanza, degno di fede, che, es-sendo due frati del detto Ordine in una nave che andava in Fiandra, con circa trecento persone,


ebbe per otto giorni grandissima tempesta.
Uno di quei frati era predicatore e devotissimo di San Giuseppe, al quale con tutto il cuore si raccomandava.
La nave si sommerse con tutti quegli uomini e il frate, con il suo compagno, si trovarono nel mare sopra una tavola, sempre raccomandandosi con grandissima fede a San Giuseppe.
Il terzo giorno apparve in mezzo alla tavola un bellissimo giovane che, con la faccia allegra, salutandoli, disse: "Dio vi aiuta, non dubitate!".
Detto questo, tutti e tre con la tavola si trovarono a terra.
Allora i frati, inginocchiati, con molta devozione ringraziarono il giovane, poi il predicatore disse: "O nobilissimo giovane, Vi prego per amor di Dio che mi diciate chi Voi siete!".
E Lui rispose: "Io sono San Giuseppe, degnissimo Sposo della beatissima Madre di Dio, al quale tanto vi siete raccomandati. E per questo, dal benignissimo Signore sono stato mandato a liberarvi. E sappiate che se questo non era, voi sareste annegati insieme con gli altri. Ho im-petrato dalla divina clemenza infinita che qualunque persona dirà ogni giorno, tutto un anno, sette Padre Nostro e sette Ave Maria a riverenza dei sette dolori che io ebbi nel mondo ottenga da Dio ogni grazia, purché sia giusta” (ossia conveniente, conforme al proprio bene spiri-tuale).


SETTE DOLORI E GIOIE DI SAN GIUSEPPE
Da recitarsi tutti i giorni, per un anno intero, per ottenere grazie

1. Sposo purissimo di Maria Santissima,
grandi furono le angosce del tuo cuore,
agitato dal timore
di dover abbandonare la tua amatissima Sposa,
perché divenuta Madre di Dio;
ma ineffabile fu anche la gioia che provasti,
quando l’Angelo ti rivelò il grande mistero dell’Incarnazione.
Per questo tuo dolore e per questa tua gioia,
ti preghiamo di soccorrerci ora
con la grazia di una buona vita
e, un giorno, con il conforto di una santa morte,
somigliante alla tua, accanto a Ge
sù e a Maria.Padre Nostro, Ave Maria, Gloria.

2. Felicissimo Patriarca,
che fosti elevato all’eccelsa dignità
di Padre verginale del Verbo incarnato,
il dolore che provasti nel veder nascere il Bambino Gesù
in tanta povertà ed indifferenza della gente
si cambiò subito in gioia,
all’udire il canto degli Angeli
e all’assistere all’omaggio
reso al Bambino dai pastori e dai Magi.
Per questo tuo dolore e per questa tua gioia,
ti supplichiamo d’ottenerci
che, dopo il cammino di questa vita terrena,
possiamo godere eternamente
degli splendori della gloria celeste.
Padre Nostro, Ave Maria, Gloria.

3. Glorioso San Giuseppe,
il Sangue che il Bambino Gesù
sparse nella Circoncisione
ti trafisse il Cuore,
ma ti consolò il tuo compito di Padre
d’imporre al Bambino il nome di Gesù.
Per questo tuo dolore e per questa tua gioia
ottienici che, purificati da ogni peccato,
possiamo vivere col nome di Gesù
sulle labbra e nel cuore.
Padre Nostro, Ave Maria, Gloria.

4. Fedelissimo San Giuseppe,
che fosti partecipe dei misteri della Redenzione,
se la profezia di Simeone
su ciò che Gesù e Maria avrebbero dovuto patire
trafisse anche il tuo Cuore,
ti consolò però la certezza
che molte anime si sarebbero salvate
per la Passione e Morte di Gesù.
Per questo tuo dolore e per questa tua gioia,
ottienici che anche noi
possiamo essere nel numero degli eletti.
Padre Nostro, Ave Maria, Gloria.

5. Sollecito Custode del Figlio di Dio,
quanto soffristi nel dover portare in salvo
dal re Erode il Figlio dell’Altissimo!
Ma quanto gioisti, avendo sempre con te il tuo Dio,
insieme a Maria, tua amatissima Sposa!
Per questo tuo dolore e per questa tua gioia,
impetraci che, allontanando da noi
ogni occasione di peccato,
possiamo vivere santamente,
nel servizio del Signore e per il bene del prossimo.
Padre Nostro, Ave Maria, Gloria.

6. Angelo protettore della Santa Famiglia,
che ai tuoi cenni ammirasti soggetto il Re del Cielo,
se la tua gioia nel ricondurla dall’Egitto
si turbò per timore di Archelao,
avvertito dall’Angelo,
con Gesù e Maria dimorasti a Nazareth
in piena letizia fino alla fine della tua vita terrena.
Per questo tuo dolore e per questa tua gioia,
ottienici che, liberati da ogni ansia,
possiamo vivere serenamente
e giungere un giorno ad una santa morte,
assistiti da Gesù e Maria.
Padre Nostro, Ave Maria, Gloria.

7. Giuseppe santissimo,
tu che smarristi senza tua colpa il fanciullo Gesù,
con ansia e dolore lo cercasti per tre giorni,
finché con somma gioia
lo ritrovasti nel Tempio fra i dottori.
Per questo tuo dolore e per questa tua gioia,
ti supplichiamo che non ci avvenga mai di perdere Gesù
a causa dei nostri peccati;
ma, se per disgrazia lo perdessimo,
ottienici di ricercarlo prontamente,
per goderlo in Cielo, dove in eterno
canteremo con Te e la divina Madre
la sua divina Misericordia.
Padre Nostro, Ave Maria, Gloria.




[Continua a leggere...]
 
Copyright © . Nel nome di Jesus - Articoli · Commenti
Code & Graphics: F. Hoefer · Powered by Blogger