giovedì 19 settembre 2013

Il segno della croce

La Madonna di Medjugorje ci ricorda: ''Fa' spesso il segno della croce e fallo bene! Quando vedi una croce fa' il segno della croce''.
Toccando la fronte tu dici: "nel nome del Padre" per immedesimarti nel suo pensiero ( toccando la fronte simboleggia che Dio è la mente e ci aiuti nella giornata a pensare)
"nel nome del Figlio" per immedesimarti nel suo amore (toccando il petto...Gesù è il cuore e quindi chiediamogli che ci aiuti ad amare) "nel nome dello Spirito Santo" lo Spirito è la forza dell' azione ( toccandoci le spalle ...le braccia compiono l'azione ..quindi ci aiuti a fare del bene)
"Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo", queste semplici parole sono state pronunciate su di noi al momento del nostro Battesimo, con il quale la nostra vita è stata posta proprio sotto il segno della croce di Gesù.
E' un segno da riscoprire. E' un segno che a tanta gente non parla più. Per tanti è solo uno sgorbio, non è un segno. Eppure come abbiamo già ricordato è il primo simbolo cristiano tracciato su di noi al momento del Battesimo.
E sarà l'ultimo segno che tracceranno su di noi, quando tutto sarà finito. Siamo nati in questo segno e moriremo in questo segno. Tutti i doni più grandi della vita sono accompagnati da questo segno: il Battesimo, la Cresima, il Perdono dei peccati, l'Eucarestia, il Matrimonio. A ogni incrocio importante della vita la Chiesa traccia su di noi questo segno. Il Cristiano usa questo segno prima della preghiera, ma dovrebbe usarlo prima del lavoro, prima del cibo, prima del riposo e al primo risveglio del mattino.

Il segno della croce è quindi il "distintivo" dei cristiani, una sintesi di tutta la fede. Nel nome del Padre che ha dato origine all'universo per effondere il suo amore su tutte le creature; nel nome del Figlio che si consegnò volontariamente alla morte per noi e con la sua resurrezione ditrusse il potere della morte; e nel nome dello Spirito Santo, mandato da Cristo risorto per noi.

7 commenti :

  1. POTENTE E' LA BENEDIZIONE GIORNALIERA SERALE E MATTUTINA RECIPROCA FRA I CONIUGI E DEI CONIUGI SUI LORO FIGLI...SATANA LO TEME.....VEDE IN QUESTO UNO SCUDO CONTRO I SUOI ATTACCHI POTENZIALI....QUOTIDIANI.........SACERDOTI..INSEGNATE QUESTE COSE ALLE ANIME......FORZA...

    RispondiElimina
  2. per un cristiano il segno della croce dovrebbe essere importante, cosi si saluta gesu' e maria è la cosa piu' bella per cominciare la giornata monica ghezzi

    RispondiElimina
  3. la Madonna a Medjugorie ci ha invitati a benedire le persone...gli amici,i nemici,tutti.....Lei c'è lo ha detto poche settimane fa......benedire chiunque ne abbiamo da lei la facoltà nel nome Suo e della Santissima Trinità.......Satana odia le benedizioni chiunque le faccia con fede....e tutti le possiamo fare, se abbiamo un minimo di fede e di amore verso il prossimo....forza..forza...diamoci da fare...in umiltà..ma diamoci da fare..senza crederci di essere chissà chi perchè la potenza della benedizione viene da Dio in Cristo Gesù,la Sua Passione e la Sua morte e la Sua potentissima intercessione amorevole di Maria Santissima.Ugo Abate Teologo Cattolico Tomista

    RispondiElimina
  4. FARE IL SEGNO DI CROCE SIGNIFICA: IO MI IMMERGO NELLA PERSONA DEL PADRE, NELLA PERSONA DEL FIGLIO E NELLA PERSONA DELLO SPIRITO SANTO...............................E QUANDO SI BENEDICE, SI IMMERGE NELLA SANTISSIMA TRINITA' COLORO AI QUALI MANDIAMO LA NOSTRA BENEDIZIONE,VIVI E /O DEFUNTI.

    RispondiElimina
  5. QUESTA ED IN CIO',PER GRAZIE DELLA PASSIONE E MORTE IN CROCE DI CRISTO, CONSISTE LA GRANDEZZA E LA POTENZA DI OGNI BENEDIZIONE DA PARTE DI OGNI CRISTIANO...ECCO QUANTA POTENZA ABBIAMO ANCHE CON QUESTO APPARENTE SEMPLICE SEGNO, UNA POTENTE ARMA CONTRO SATANA IN OGNI ISTANTE DELLA NOSTRA VITA. UGO ABATE TEOLOGO

    RispondiElimina
  6. IO E MIA MOGLIE PER 18 ANNI NEL PRIMO MATRIMONIO E DOPO VEDOVO,ORA DA 2 ANINEL SECONDO MATRIMONIO,PRIMA DI USCIRE DI CASA LA MATTINA PER RECARMI AL LAVORO CI DIAMO LA BENEDIZIONE RECIPROCA SULLA FRONTE E CON TANTE FEDE NELLA FORZA SUA E NELLA SUA POTENZA E PROTEZIONE CONTRO GLI ATTACCHI DI SATANA IN QUEL GIORNO

    RispondiElimina
  7. NOI COL SEGNO DELLA CROCE RICORDIAMO IL MISTERO DELLA FEDE, OSSIA UNITA' E TRINITA' DI DIO E SEGNANDOCI CHIEDIAMO A DIO DI BENEDIRCI ED ASSISTERCI IN OGNI ISTANTE DELLA NS VITA. Nei secoli e fra le diverse confessioni cristiane e i diversi riti sono state utilizzate forme leggermente diverse dello stesso segno. I cristiani di Rito bizantino (cattolici e ortodossi) toccano prima la spalla destra, mentre i cattolici di Rito latino toccano per prima la spalla sinistra. Inoltre gli ortodossi tengono il palmo disteso con pollice, indice e medio tesi e riuniti in avanti, mentre anulare e mignolo sono piegati e poggiati sul palmo [5]. Le tre dita congiunte simboleggiano la Trinità. I cattolici di Rito latino, invece, tengono tutte le cinque dita distese in ricordo delle cinque piaghe di Cristo.

    SALVATORE SICA

    RispondiElimina

I commenti sono tutti tracciati tramite indirizzo univoco IP, anche se postati come "Anonimo".
Ogni abuso, volgarità, minaccia, offese, ricatti, linguaggio volgare, sarà segnalato alle Autorità competenti tramite tracciamento IP di provenienza del commento stesso.

 
Copyright © . Nel nome di Jesus - Articoli · Commenti
Code & Graphics: F. Hoefer · Powered by Blogger
La nostra pagina su Translate English German French Arabic Chinese Simplified