martedì 14 luglio 2015

Novena alla Beata Vergine Maria del Monte Carmelo (dal7 al 15 luglio) 8° giorno

 Lo Scapolare del Carmine abbrevia  le pene del purgatorio 


1)O Vergine buona !Non contenta d'assistere e proteggere continuamente durante la vita e nell'ora della morte coloro che indossano
il tuo sacro Abitino, vuoi proteggerli particolarmente anche in Purgatorio. Questa grazia , o Maria , corona ogni grazia ,
ed è degna soltanto della Madre di misericordia.
-Ave Maria...

2)Altri amici , forse poco dopo laa nostra morte ,scordandosi di noi, ci lasceranno penare senza conforto in Purgatorio ; Maria
invece , ci guarderà amorevolmente  e noi , tra quelle fiamme e quei tormenti , potremo tendere con sicurezza le mani verso di Lei
per l'opportuno soccorso. Sia benedetto mille volte il tuo santo Abito , o Maria, che ci rende figli di una Madre così pietosa.
-Ave Maria....

3)Se il ricordo dei grandissimi debiti contratti con Dio porta con sè grande spavento per un'anima cristiana che sa bene di
doverli scontare tutti nel fuoco purificatore del Purgatorio, rallegriamoci pure e confidiamo in Maria che sarà la dolce brezza
che mitigherà le fiamme di quell'ardente fornace e che ci condurrà a Monte santo dell'eterna gloria.
-Ave Maria...


PREGHIERA

Vergine Benedetta, piena di grazia. Regina dei Santi, quanto mi è dolce venerarti con questo titolo di Madonna del Monte Carmelo! Esso mi richiama ai tempi profetici di Elia, quando tu fosti raffigurata sul Carmelo in quella piccola nube che poi, allargandosi, si aprì in una pioggia benefica, simbolo delle grazie santificatrici che ci provengono da Te.

Sin dai tempi apostolici Tu fosti onorata con questo misterioso titolo e ora mi rallegra il pensiero di unirmi ai tuoi primi devoti e con essi ti saluto, dicendoti: O Splendore del Carmelo, o Vergine delle vergini, ricordati di me miserabile, e mostra di essermi Madre.

Diffondi in me sempre la luce di quella fede che ti fece Beata: infiammami di quell'amore celestiale onde Tu amasti tuo Figlio Gesù Cristo.

Molti dolori dell'anima e del corpo mi stringono da ogni parte e io mi rifugio come figlio all'ombra della tua protezione materna. Tu, Madre di Dio, che tanto puoi e tanto vali, ottienimi da Gesù benedetto i doni celesti dell'umiltà, della castità, della mansuetudine; concedimi di essere forte nelle tentazioni e nelle amarezze che spesso mi travagliano.

Veglia con amore su di me che sono tuo figlio rivestito del tuo Santo Scapolare e risplendi sul mio cammino perché giunga alla vetta del monte che è Cristo Gesù, tuo Figlio e mio Signore. E quando si compirà, secondo il volere di Dio, la giornata del mio pellegrinaggio terreno, fa' che all'anima mia sia donata, per i meriti di Cristo e per la tua intercessione, la gloria del Paradiso. Amen.

Salve, o Regina...

0 commenti :

Posta un commento

I commenti sono tutti tracciati tramite indirizzo univoco IP, anche se postati come "Anonimo".
Ogni abuso, volgarità, minaccia, offese, ricatti, linguaggio volgare, sarà segnalato alle Autorità competenti tramite tracciamento IP di provenienza del commento stesso.

 
Copyright © . Nel nome di Jesus - Articoli · Commenti
Code & Graphics: F. Hoefer · Powered by Blogger
La nostra pagina su Translate English German French Arabic Chinese Simplified