martedì 12 gennaio 2016

Corona devotissima a Gesù Bambino (dal 12 gennaio al 20 )

O Dio, vieni a salvarmi.
Signore, vieni presto in mio aiuto.
Gloria al Padre

CONTEMPLIAMO L’INCARNAZIONE DI GESU’
Allora Maria disse:” Eccomi, sono la serva del Signore, avvenga di me quello che hai detto.” ( Lc 1,38)
Dolcissimo Gesù Bambino, per la nostra eterna salvezza sei disceso dal Cielo e, concepito di Spirito Santo, sei nato dal seno della Vergine; Verbo fatto carne, che hai preso l’aspetto di uomo, abbi pietà di noi.
Pater, Ave, Gloria.


CONTEMPLIAMO LA VISITAZIONE.
“ In quei giorni Maria si mise in viaggio verso la montagna e raggiunse in fretta una città di Giuda. Entrata in casa di Zaccaria, salutò Elisabetta. Appena Elisabetta ebbe udito il saluto di Maria, il bambino le sussultò nel grembo. Elisabetta fu piena di Spirito Santo ed esclamò a gran voce.” Benedetta tu fra le donne e benedetto il frutto del tuo grembo! A che debbo che la madre del mio Signore venga a me? Ecco, appena la voce del tuo saluto è giunta ai miei orecchi, il bambino ha esultato di gioia nel mio grembo. E beata colei che ha creduto nell’adempimento delle parole del Signore”. ( Lc 1,39-45)
Dolcissimo Gesù Bambino, che per mezzo della Vergine tua Madre hai visitato Elisabetta per santificare nel seno di sua madre, il tuo precursore Giovanni Battista e colmarlo di Spirito Santo, abbi pietà di noi.
Pater, Ave. Gloria.

CONTEMPLIAMO L’ATTESA.
“L’anima mia magnifica il Signore e il mio Spirito esulta in Dio, mio Salvatore, perché ha guardato l’umiltà della sua serva. D’ora in poi tutte le generazioni mi chiameranno beata. Grandi cose ha fatto in me l’Onnipotente e Santo è il suo nome: di generazione in generazione la sua misericordia si stende su quelli che lo temono. Ha spiegato la potenza del suo braccio, ha disperso i superbi nei pensieri del loro cuore; ha rovesciato i potenti dai troni, ha innalzato gli umili; ha ricolmato di beni gli affamati, ha rimandato a mani vuote i ricchi. Ha soccorso Israele, suo servo, ricordandosi della sua misericordia, come aveva promesso ai nostri padre, ad Abramo e alla sua discendenza, per sempre.” ( Lc 1,46-55 )
Dolcissimo Gesù Bambino, che chiuso nove mesi nelle caste viscere della Vergine Maria, fosti vivamente desiderato da Lei e da San Giuseppe ed offerto a Dio Padre per la salvezza del mondo, abbi pietà di noi.
Pater, Ave, Gloria.


0 commenti :

Posta un commento

I commenti sono tutti tracciati tramite indirizzo univoco IP, anche se postati come "Anonimo".
Ogni abuso, volgarità, minaccia, offese, ricatti, linguaggio volgare, sarà segnalato alle Autorità competenti tramite tracciamento IP di provenienza del commento stesso.

 
Copyright © . Nel nome di Jesus - Articoli · Commenti
Code & Graphics: F. Hoefer · Powered by Blogger
La nostra pagina su Translate English German French Arabic Chinese Simplified